Informativa trattamento dati personali

Cookie policy

FIE
Comitato Regionale
UMBRIA
Cerca
Close this search box.

Quali sono i bisogni dell’escursionista?

QUALI SONO I BISOGNI DELL’ESCURSIONISTA? Dicci i tuoi!

 

Il progetto TASTE ha l’obiettivo di definire linee guida condivise per la costruzione di percorsi tematici, come potrebbe essere per esempio quello enogastronomico, utili ad inquadrare l’escursionismo “esperienziale” come strumento di promozione di un territorio e come mezzo per salvaguardare la vita e lo sviluppo delle aree rurali.
Per turismo esperienziale si intende una forma di turismo in cui le persone si concentrano sull’esperienza vissuta di un paese, una città o un luogo particolare impegnandosi attivamente e in modo significativo con la sua storia, persone, cultura, cibo e ambiente.
Il turismo esperienziale favorisce diversi tipi di attività che consentono all’escursionista/viaggiatore di vivere una gamma molto ampia di “esperienze” e attività quali, ad esempio, enogastronomia, alloggio in strutture inconsuete (eremi, abbazie, fattorie, rifugi, etc. ), attività ludiche e culturali, etc.

  • Sviluppare competenze trasversali e specifiche del personale adulto volontario nel campo del trekking e dello sviluppo rurale

  • Definire linee guida focalizzate sulla rilevanza dell’Escursionismo e delle attività outdoor come strumenti per il miglioramento della salute e della forma fisica

  • Sviluppare il rafforzamento delle capacità delle organizzazioni locali (associazioni, enti pubblici, produttori, ecc.)

  • Definire un approccio partecipato e condiviso per lo sviluppo del territorio

  • Incoraggiare la partecipazione degli adulti ad attività escursionistiche e outdoor

Per la realizzazione delle linee guida TASTE, il progetto prevede una ricerca per evidenziare tendenze, bisogni e potenzialità comuni che dovrebbero essere trattati nella guida. La ricerca è organizzata in due parti, una dedicata allo studio delle buone pratiche sviluppate nei tre paesi partner, l’altra alla rilevazione dei bisogni e delle potenzialità dell’escursionista.

L’obiettivo è quindi di sviluppare una “strategia escursionistica” che valorizzi le vocazioni e le eccellenze di un territorio.I risultati del questionario potranno arricchire con elementi di valore e di esperienza diretta la reportistica di quello che si deve fare (km di percorso valorizzati o numero di beni ristrutturati, o incremento del numero di visitatori di un sito, etc.). Ad esempio, riportare la percezione dei partecipanti ad un percorso potrà aiutare a comunicare meglio quale siano i vantaggi di una attività outdoor quali sono i benefici o i cambiamenti positivi riscontrati che vanno oltre l’aver ricevuto un sostegno concreto e sicuro.

QUALI SONO I BISOGNI DELL’ESCURSIONISTA? Dicci i tuoi!

Ultimi articoli

il Majorana e la Via Romea Germanica

L’Associazione Majorana ospite della Via Romea Germanica in una passeggiata in zona Lubriano sabato 15 giugno 2024 con degustazione finale. Per le prenotazioni contattare via

Facebook
Twitter