Informativa trattamento dati personali

Cookie policy

FIE
Comitato Regionale
UMBRIA
Cerca
Close this search box.

FESTA PER L’ANNIVERSARIO DELL’ASSOCIAZIONE MAJORANA

” I NOSTRI PRIMI 20 ANNI” –

GRUPPO ESCURSIONISTICO ORVIETO.

 Domenica 20 maggio 2018

 

TREKKING IN LOCALITÀ MONTE TELEGRAFO

“ IL CONVENTO DELLA PRESENTAZIONE AL TEMPIO “

NEL COMUNE DI MONTE ARGENTARIO, IN PROVINCIA DI GROSSETO.

Programma:

– Ritrovo al palazzetto dello sport ore 7.00,

– Partenza ore 7.15

– Spostamenti con auto proprie o al raggiungimento di un adeguato numero di partecipanti si potrà valutare il  

   noleggio di un autobus.

– Inizio escursione ore 9.30,

– Fine escursione ore 12.30 circa,

– partenza e arrivo al Convento dei Frati Passionisti di monte Argentario.

– Ritorno previsto ad Orvieto ore 18.30.

 

Equipaggiamento:

– Abbigliamento leggero considerato il periodo ma una leggera giacca a vento potrebbe essere utile.

– Binocolo,

– Macchina fotografica,

– Bastoncini.

– Costume da bagno,

– Crema solare,

– cappello,

– occhiali

– Scorta di acqua,

– Piccoli snack.

 

Descrizione percorso:

– Si sale sino alla Croce monumentale e ritorno. Percorso ad anello di circa 8 km, dislivello sia in salita che in discesa 221 metri.

– Classificazione E.

– Dopo la passeggiata saremo, come tradizione, ospiti nella dimora sul mare del nostro amico e socio Roberto

Baciarello dove consumeremo il pranzo.

le adesione al più tardi entro il 14 maggio per avere la possibilità di prenotare un pullman

 Qualche notizia sul convento:

42°24′48.35″N 11°09′40″E

Il convento della Presentazione al Tempio sorge in località monte Telegrafo, nel comune di Monte Argentario, in provincia di Grosseto.

Il complesso costituisce la casa madre della Congregazione dei padri passionisti ed è costituito da una parte conventuale e dalla chiesa. I lavori di costruzione iniziarono nel 1733 e furono completati nel 1737. La facciata, costruita nel 1856, ha un prospetto d’impronta neoclassica. L’interno conserva alcune opere di rilievo: la Madonna col Bambino che consegna a san Paolo della Croce il progetto del convento, di Pietro Aldi (1880), che può essere assunta a manifesto della congregazione; la “Presentazione di Maria al tempio”, di Sebastiano Conca; la “Madonna col Bambino che regge il Sacro Cuore e san Giuseppe sullo sfondo”, di Pompeo Batoni.

Molto venerata è l’immagine denominata “Madonna di Monte Argentario” di scuola romana del ‘700. Sull’altare del transetto destro è la tela con un’immagine della Maddalena del XVIII secolo e, sull’altare di sinistra un San Michele, copia dell’omonimo soggetto di Guido Reni della Chiesa dei Cappuccini di Roma.

Nella cripta sono collocati, sia la statua del fondatore dell’ordine (in travertino), sia un bassorilievo, pure in travertino, rappresentante l’approdo all’Argentario di San Paolo della Croce. Infine, nell’interno della chiesa si può ammirare un’urna bronzea con i resti del venerabile Padre Passionista Galileo Nicolini opera dello scultore Tito Amodei.

Il 12 dicembre del 2000, a sorpresa e senza preavviso tra lo stupore e l’emozione dei monaci presenti, si fermò a pregare nella piccola cappella del convento il Papa Giovanni Paolo II.[2] Il luogo era particolarmente amato anche da Susanna Agnelli (sindaco di Monte Argentario dal 1974 al 1984), tanto che per suo espresso desiderio, volle che vi fossero celebrate le proprie esequie.

Ultimi articoli

il Majorana e la Via Romea Germanica

L’Associazione Majorana ospite della Via Romea Germanica in una passeggiata in zona Lubriano sabato 15 giugno 2024 con degustazione finale. Per le prenotazioni contattare via

Facebook
Twitter